ISTRUZIONI PER VINCERE : COME SFRUTTARE IL VOSTRO POTENZIALE

RunningZen12/02/18running

 

Come abbiamo già visto in diversi articoli la mente può essere considerata e utilizzata come “acceleratore o freno” del nostro successo, sia nella vita sportiva e sia nella vita quotidiana. Se viene utilizzata positivamente la mente sicuramente accelera il raggiungimento dei nostri risultati, al contrario diventa un freno se non sappiamo come utilizzarla al meglio. La qualità dei risultati che si possono ottenere nella vita è direttamente proporzionale alla qualità dell’uso delle nostre risorse mentali. Secondo Livio Sgarbi, autore del libro “Istruzioni per vincere” (Sperling & Kupfer Editori) per fare in modo di riuscire a dare il meglio di sé in ogni situazione e raggiungere uno “stato di grazia” è opportuno che ci sia una certa congruenza tra il corpo , la mente, le emozioni e lo spirito. Per fare in modo di raggiungere i nostri risultati dobbiamo far si che la parte conscia e la parte inconscia siano totalmente d’accordo su ciò che vogliamo , cioè che ci sia congruenza, credere fermamente in ciò che si dice e si sta facendo.

 

Molte volte ci troviamo a lottare su una discrepanza di messaggi che pervengono dalla mente conscia da quella inconscia. La mente conscia è la razionalità, sempre pronta a ogni evenienza, vigile e attenta, ragiona con logica e razionalità, analizza e elabora le strategie necessarie per arrivare al successo. La mente inconscia rappresenta il nostro istinto, lavora a livello profondo e non è logica, a guidarla sono le emozioni. Essa non pensa ma “sente “ e “prova”. Ha una memoria e immagazzina ricordi ed emozioni vissute, nulla si perde, ma viene registrato tutto. La mente conscia dà ordini di “che cosa fare”, mentre la mente inconscia dice “come fare” in base alle esperienze vissute e ai ricordi di gare e allenamenti svolti nei migliori dei modi. A tale proposito capite come gli allenamenti , le gare diventano fondamentali per creare dei veri e propri riferimenti per la mente inconscia e poterne fare uso nel momento opportuno. Quindi la ripetizione è alla base di tutte le abilità.

Il problema maggiore si presente non tanto per il fatto che si hanno o meno esperienze di riferimento, ma sapere come e quando richiamare alla mente quelle determinate esperienze positive e vincenti. A tale proposito abbiamo menzionato più volte l’utilità della visualizzazione come mezzo per crearsi uno schema mentale positivo e utile al raggiungimento del nostro obiettivo. La mente inconscia ascolta, come abbiamo visto, le emozioni, quindi a volte la paura di sbagliare , di non riuscire a raggiungere il proprio obiettivo, e l’ansia che ne consegue, ci porta a sbagliare. A tal proposito è necessario non tanto ciò che diciamo e dichiariamo a noi stessi, ma “come lo diciamo”. E’ importante dichiarare quello che vogliamo ottenere in una gara o allenamento che sia, e non ciò che abbiamo paura di realizzare e raggiungere.

La mente conscia è determinante quando stiamo imparando qualcosa, quindi nel momento della preparazione atletica che dobbiamo stilare e programmare gli allenamenti, ma nel momento della gara e della competizione, è necessario lasciar spazio alla mente inconscia. Non dobbiamo pensare a come fare determinate cose, dobbiamo ordinare a noi stessi quello che vogliamo e sgombrare la mente dalle teorie , pensieri che distraggono dal risultato che si vuole raggiungere. Ogni abitudine deve essere radicata dentro di noi, per questo la ripetizione di gesti, di stati mentali devono fare in modo che si automatizzano nella nostra mente in maniera positiva. Per poter ottenere delle prestazioni eccellenti, ottimali da ripetere quando vogliamo con lo stesso schema definito, è fondamentale dare alla mente messaggi univoci, precisi su tutto quello che vogliamo ottenere, esempio correre la Maratona in 3ore.

Una volta che abbiamo inviato messaggi precisi alla nostra mente su quello che vogliamo raggiungere in gara o in allenamento che sia, è fondamentale e utile avere delle Rappresentazioni interne. I grandi atleti hanno la capacità di sognare e quindi di vedere il proprio obiettivo realizzato. In questo caso diventa importante utilizzare la tecnica della visualizzazione , visualizzare in maniera limpida, anticipando ciò che si desidera ottenere, non fa altro che direzionare e orientare la mente verso l’obiettivo e creare un riferimento ben preciso per la nostra mente inconscia. E’ fondamentale creare immagini positive nella nostra mente perché una grande capacità dell’immaginazione è proprio quella di trasformare l’impossibile in possibile.

Come ho accennato diverse volte la nostra mente non è in grado di distinguere quello che è reale e quello che vive nella nostra immaginazione. Quindi, tutto ciò significa che noi possiamo immaginare quello che vogliamo e trasferire alla nostra mente un’immagine positiva e un obiettivo che vogliamo realizzare. Per farvi capire ed essere convinti di quello che può fare l’immaginazione, vi cito una frase di Napolein Hill, pietra miliare della motivazione e dell’atteggiamento mentale positivo, autore del libro Think and grow rich, diceva che “qualsiasi cosa la mente dell’uomo possa concepire o credere, la può anche realizzare”!

 

A prescindere da tutto quello che abbiamo fin ora considerato è ovvio che ogni pensiero, ogni sogno, ogni immaginazione rimane sterile se non mettiamo in atto delle azioni concrete che ci permettano di raggiungere il nostro obiettivo. Non possiamo correre la Maratona se la sogniamo di correrla, se realmente non ci alleniamo e non facciamo sacrifici per raggiungere il nostro traguardo. Sognare si, ma poi ci vogliono le azioni. Bisogna partire dal presupposto che ogni sogno può essere realizzato e vissuto se abbiamo il coraggio e la voglia di inseguirlo… correndo!

La cosa importantissima da capire è quella che la nostra mente ha una grande influenza sulla nostra vita , sportiva e non, sia in maniera positiva e sia in quella negativa. Se prima di una gara pensi di non farcela , nella tua mente si creeranno delle immagini negative di te e di quello che dovresti fare. Invece, se il tuo obiettivo è quello di utilizzare la visualizzazione (immaginazione) per raggiungere obiettivi positivi, devi imparare a creare nella tua mente pensieri e visualizzazione vincenti e positive.

 

Per fare in modo che tutto ciò accadi nella realtà, è necessario mettere in atto dei veri e propri esercizi da ripetere anche durante la preparazione atletica, uno dei quali può essere quello dell’anticipazione mentale di quello che andrò a fare. Non dovete far altro che immaginarvi e visualizzarvi mentre realizzate il vostro obiettivo, utilizzando le fasi necessarie a ogni azione:

 

  1. immaginarvi nel momento precedente all’inizio della vostra gara;
  2. nel corso della gara quando state correndo ;
  3. quando avete raggiunto il vostro obiettivo e quindi traguardo.

 

La messa a punto di queste tre fasi vi permette di avere uno schema mentale già costruito per raggiungere il vostro obiettivo sportivo e non. E’ fondamentale che in queste tre fasi ci si concentri sulle sensazioni e percezioni che riceviamo dal nostro corpo, dalla nostra mente, e cerchiamo di farle nostre.  Ad esempio nelle fasi iniziale della gara dobbiamo essere calmi e rilassati e trasmettere al nostro corpo e alla nostra mente sicurezza e tranquillità. Nelle fasi della corsa dobbiamo essere concentrati su quello che stiamo facendo e creare pensieri e immagini positive. Quando visualizziamo la terza fase dobbiamo avere e creare nella nostra mente un’immagine positiva di noi stessi al traguardo. Tutto ciò ci porterà a creare quello schema mentale positivo e poterlo ricreare in ogni momento. Ecco perché è fondamentale focalizzare la nostra mente su alcune prestazione positive che abbiamo raggiunto nell’arco della nostra carriera sportiva, tutto ciò per richiamarle alla mente quando ne abbiamo bisogno.

 

Concludendo, possiamo affermare che la nostra mente ha un grande potere sulle nostre peak performance, ma allo stesso tempo è necessario utilizzarla in maniera positiva, e soprattutto allenarla in ogni momento della nostra preparazione atletica. Ripetere, ripetere, ripetere fino a quando non diventi uno schema mentale acquisito da poter richiamarlo in qualsiasi momento. Non vi resta altro che sognare, credere nei vostri sogni, e mettere in atto delle azioni che vi permettano di raggiungerli.

 

Buona corsa a tutti!





torna indietro

"NOTHING IS IMPOSSIBLE"

RunninZen vuole essere promotore del concetto “ Puoi se Vuoi” , Grazie a uno staff di professionisti ti metteremo nelle condizioni di raggiungere qualsiasi obiettivo che desideri di salute, benessere e prestazione!

Qualsiasi cosa hai voglia di fare , falla adesso, noi saremo con te!

LEGGI TUTTO

Rimani in contatto!

ULTIME NOTIZIE

Running Zen © Copyright 2016, All Rights ReservedDesign and development by: Studi Web S.r.l.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni